fbpx
28 Marzo 2020 admin

Ecommerce b2c: come ottimizzare la pagina prodotto

L’attività di ecommerce b2c vive di due componenti inevitabilmente collegate fra loto: il traffico e le conversioni.

Se appare ovvio e banale che non possiamo avere conversioni senza traffico, ciò che molto spesso accade e che ci troviamo in presenza di ecommerce online con molto traffico, ma un bassissimo conversion rate.

Ciò può dipendere da tanti fattori, ma possiamo suddividere anche questi su due livelli:

  • Livello strategico, per il quale un basso tasso di conversione è da collegare a sbagliate scelte in termini di progetto strategico nel suo complesso (target errato, prodotti fuori mercato, sbagliata politica di prezzo…)
  • Livello tecnico e di comunicazione, quindi elementi del nostro sito ecommerce che incidono negativamente sulla propensione all’acquisto dei nostri utenti.

In questo articolo andiamo ad approfondire un aspetto del secondo livello individuato, quindi quello relativo alla comunicazione, indagando in particolare come ottimizzare una pagina prodotto del proprio ecommerce:

1. Rendi le azioni possibili chiare e visibili (CTA)

A prescindere dal settore, tipo di prodotto o attività, la cosa più importante alla fine dei conti è che l’utente clicchi sul bottone “Acquista”.

Il bottone acquista è quindi l’elemento più importante dell’intera pagina e deve avere una esposizione maggiore e differente rispetto a tutti gli altri elementi della pagina.

Ti mostriamo la pagina prodotto di un nostro recente progetto e commerce napoli realizzato per la vendita di occhiali modello vintage:

 

ecommerce b2c

 

Come puoi vedere tutto è organizzato al fine di individuare facilmente le CTA e permettere agli utenti di compiere le azioni desiderate.

Quindi, la tua descrizione spinge il bottone acquista troppo verso il basso nascondendolo alla navigazione? Il bottone si confonde con CTA meno importanti? Non compie effetti che indicano che lo stai effettivamente cliccando?

E’ il momento di ridefinire completamente la tua CTA e farla “emergere” chiaramente.

2. Foto prodotto professionali

Questo è uno degli aspetti che, in qualità di web agency, più ci fa disperare e purtroppo molto comune nel caso di ecommerce b2c: le foto dei prodotti deve scattarle un professionista, toglietevi dalla testa che basta una reflex ed il gioco è fatto.

La fotografia del prodotto è tutto ciò che l’utente ha “visivamente” a disposizione per decidere se volere quel determinato prodotto o meno.

Perché secondo te catene multimiliardarie spendono budget enormi nell’immagine dei propri prodotti per le loro campagne di comunicazione?

Facciamo il banalissimo esempio classico:

ecommerce b2cSecondo te vende più la prima o la seconda immagina?

Consiglio: dedica il tempo che occorre alla realizzazione delle tue foto prodotto e non giocare al risparmio.

3. Hai prodotti con varianti? Mostrale e collegale alle immagini

Aggiungere varianti al tuo prodotto è assolutamente un modo corretto per impreziosire l’esperienza complessiva relativa al prodotto stesso.

Ma anche in questo caso occorre farlo nel modo giusto: i nomi delle varianti devono corrispondere a particolari chiari e visibili, facilmente riconoscibili dall’utente.

In virtù di ciò se si ha intenzione di aggiungere varianti di colore ad esempio è necessario linkare le varianti alle foto rappresentative di quel colore specifico.

L’utente deve poter vedere cosa effettivamente sta selezionando e quindi è necessario che al clic corrisponda l’immagine dell’effettiva variante.

Personalizzare i tuoi prodotti con varianti è ottimo, ma rendere queste ultime facilmente comprensibili e visibili è anche meglio se hai intenzione di far crescere il tuo ecommerce b2c.

4. Fornisci i dettagli importanti per il tuo target?

Sebbene foto e prezzo siano probabilmente ciò che catalizza l’attenzione del tuo pubblico, occorre sempre considerare che il target non è omogeneo e potrebbe “reagire” sulla base di determinate informazioni aggiuntive.

Per l’ecommerce b2c è sempre importante dare informazioni agli utenti al fine che possano comprendere i benefici che possono trarre dal prodotto che vendi.

Ad esempio, se il tuo sito ecommerce vende scarpe artigianali sarà importante comunicare:

  • il valore aggiunto nell’acquistare scarpe lavorate a mano;
  • i materiali utilizzati per la realizzazione.

Ovviamente sono informazioni che possono passare in secondo piano se l’utente in questione è poco attento a determinate dinamiche e si è concentrato solo su prezzo e foto, ma potresti incontrare utenti che ad esempio, sono attenti alle dinamiche relative al materiale utilizzato.

Queste informazioni possono essere fornite sulla pagina prodotto in vari modi e non necessariamente con testo nella descrizione. Vediamo alcuni consigli utili per le informazioni della pagina prodotto:

  • utilizzare laddove possibile video descrittivi per gli utenti più pigri che non desiderano leggere;
  • Utilizzare elementi come tabs e accordion a comparse al fine di dare le info, ma non occupare spazio prezioso della pagina prodotto;
  • Utilizza correttamente titoli e descrizioni per una lettura fluida e chiara;
  • Rispondi alle domande classiche ed anticipa le perplessità degli utenti.

9. Ricorda che è un ecommerce b2c: utilizza un linguaggio umano e rassicurante

E’ importante “parlare” ai tuoi utenti.

Troppe volte troviamo pagine prodotto presentate come fosse una comunicazione tra robots: singole parole elencate, linguaggio freddo e distante.

Niente di più sbagliato! In quel momento è la voce del tuo brand a parlare e devi fare assolutamente in modo che il tuo target avverta che ci siano “persone reali” che stanno comunicando.

La cosa complicata è che deve essere fatto in modo rapido ed efficace perché le persone non leggono! Quindi poche catchphrases rapide, ma che vanno dritte a colpire il desiderio dell’utente.

10. Fai capire che ciò che vendi è reale

Sebben l’antica paura versi gli acquisti online sia sempre minore, la diffidenza verso un qualcosa che non abbiamo fisicamente alla nostra portata e che non tocchiamo resiste.

Quindi alla luce di ciò, occorre andare ad agire sulla pagina prodotto con elementi che possano rassicurare i potenziali acquirenti.

Recensioni, foto sui social e testimonianze sono un ottimo modo per andare a costruire la fiducia degli utenti e aumentare la loro propensione all’acquisto.

Questo aspetto è molto importante da curare soprattutto nel caso di brand e sito ecommerce nuovo, che deve dunque costruire tutta la sua customer base.

Call Now Button