Facebook Leads: aumentarli in 7 mosse

By 21 ottobre 2016B2B, Social Media
facebook leads

FACEBOOK LEADS: COME AUMENTARLI IN 7 MOSSE

Anche chi non mastica di social media marketing sa bene che Linkedin mira ad un pubblico diverso da quello di Facebook perché maggiormente verticalizzato sulle aziende le quali cercano un ambiente più professionale, specie per quelle che operano in un mercato B2B.

Ebbene, Facebook, al contrario di quanto molti pensino, riesce ad accorciare le distanze tra le aziende “umanizzandone” la relazione tramite la pagina aziendale rappresentando così un alleato fondamentale anche per le imprese B2B.

 

Vediamo ora sette consigli utili per aumentare i facebook leads sfruttando al meglio la pagina aziendale. Cominciamo:

  1. Espandere la Brand Experience: creare nuove schede (tab) dalle quale poter misurare il traffico proveniente da Facebook con Analytics e impostarne una come Landing Page.
  2. Iscrizione alla newsletter: creare una scheda collegata a un format d’iscrizione alla newsletter e pubblicarla periodicamente sulla propria pagina.
  3. Stabilire un piano editoriale: sfruttando le piattaforme per la programmazione dei post (HootSuite su tutte ad esempio), cercate di coinvolgere i follower parlando di se stessi ma soprattutto di argomenti che facciano capire al lettore che nel vostro campo siete i migliori!
  4. Annunci sponsorizzati: nessun social/sito/database al mondo permette di targettizzare i propri clienti meglio di Facebook! Analizzate quindi bene qual è il segmento al quale volete rivolgervi e create annunci perfettamente coincidenti con le caratteristiche demografiche e psicografiche che ritenete più opportune.
  5. Creare movimento: la partecipazione su Facebook a concorsi o dibattiti è enorme. Sfruttare questa tendenza per creare, ad esempio, concorsi a premi in cui ricambiare un contatto, una mail o una condivisione, con qualcosa di concreto, come una consulenza gratuita o un e-book, è un ottimo sistema di engagement. Importante: il valore del “premio” deve essere sempre percepito dal cliente maggiore rispetto alla sua “azione”, che sia appunto lasciare una mail o una semplice condivisione.
  6. Dirette streaming: ottimo strumento per rendere partecipe i follower della vita aziendale, meglio ancora se si tratta di eventi formativi, convegni, fiere e simili.
  7. Sfruttare la possibilità di postare su altre bacheche: cercate di non essere auto-promozionali ma, strategicamente, intervenite come supporto.

 

Benissimo, a questo punto non dovete fare altro che metterci tutta la creatività che possedete e convertire i follower delle vostre pagine in lead qualificati, pronti all’acquisto.

 

Buon lavoro.

Leave a Reply